Chi siamo

/Chi siamo
Chi siamo2017-12-06T15:49:14+00:00

L’Archivio Elisabetta Keller © emanazione dell’Associazione Culturale per la tutela, lo studio, la valorizzazione e diffusione dell’Archivio e dell’Opera di Pompeo Mariani e di Elisabetta Keller, nasce dall’idea di Giovanni B. Pitscheider (erede e discendente di sangue di Pompeo Mariani e della pittrice Elisabetta Keller) con l’intento di ridare dignità e respiro storico al lascito culturale della pittrice svizzera-italiana. Lo statuto dell’Associazione, costituitasi come ente giuridico senza fini di lucro il 23 maggio 2015 (si faccia riferimento allo stralcio dell’Atto Costitutivo), vede nel Consiglio direttivo, oltre a Giovanni B. Pitscheider e Paolo Lunardi Versienti (storico dell’arte dell’Università degli Studi di Milano), anche il fondamentale apporto di Aurora Scotti già professore ordinario presso il Politecnico di Milano, nonché punto di riferimento per gli studi su Pellizza da Volpedo e autrice di testi di indiscussa importanza per la conoscenza della storia dell’arte e dell’architettura italiana e di Rodolfo Profumo, storico dell’arte, esperto conoscitore di pittura italiana tra ’800 e ’900 e autore di studi specialistici nel settore.

logo_associazione

L’Associazione Culturale per la tutela, lo studio, la valorizzazione e diffusione dell’Archivio e dell’Opera di Pompeo Mariani e di Elisabetta Keller nasce su iniziativa di Giovanni B. Pitscheider come atto dovuto legittimo per palesare la continuità famigliare ereditaria diretta che lega Pompeo Mariani (1857-1927) al nipote Giovanni Battista Pitscheider (1883-1964) marito di Elisabetta Keller (1891-1969) al pronipote Umberto Pitscheider (1918-2013), padre di suo figlio e delle sue due figlie.

Leggi l’Atto Costitutivo

Comitato Scientifico

 

Giovanni Pitscheider, Regista | Direttore della Fotografia (Presidente)

Formazione Artistica presso L’Istituto Statale d’arte di Monza. Corso di studi in Grafica e Comunicazione Visiva. Lavora nel settore cinematografico e televisivo. Cresciuto in una famiglia di artisti italiani e svizzeri che hanno tracciato il loro percorso a cavallo tra ‘800 e ‘900. Il senso estetico nato da quest’educazione al linguaggio visivo si esprime bene nella sua filmografia. Ha firmato film documentari per broadcasters nazionali e internazionali, Pro-pronipote di Pompeo Mariani e nipote di Elisabetta Keller.

Paolo Lunardi Versienti, Storico dell’arte (Vice presidente)

Collaboratore presso l’università degli studi di Milano. Autore di diversi articoli in ambito accademico, ha portato a termine un’edizione critica dell’epistolario di Pompeo Mariani che propone testimonianze inedite della civiltà artistica nazionale, sullo scorcio tra XIX e XX secolo.

Aurora Scotti, Storico dell’arte (Consigliere)

Professore Associato di Storia dell’architettura presso il Politecnico di Torino dal 1988 al 1995. E’ stata Ordinario di Storia dell’architettura presso il Politecnico di Milano dall’anno 1996. Da sempre si occupa di Storia dell’architettura e di disegno dell’architettura in un arco temporale compreso fra il XVI e XVIII secolo con particolare attenzione al rapporto tra architettura e istituzioni. Ha pubblicato diversi saggi, e fatto parte di comitati scientifici nazionali e internazionali. Si è occupata di organizzare mostre a livello nazionale e internazionale fra cui la mostra al Museo del Novecento di Milano dedicata al Quarto stato di Pellizza da Volpedo, le esposizioni Radical Light presso la National Gallery di Londra, e la mostra su Divisionism/Neoimpressionism – Arcadia and Anarchy, con il Guggenheim di New York. E’ presidente dell’Associazione Pellizza da Volpedo e direttore scientifico dei Musei Pellizza a Volpedo che comprendono l’atelier dell’artista, un museo didattico e percorsi sul territorio.

Rodolfo Profumo, Storico dell’arte (Segretario)

Allievo di Corrado Maltese, insegna Storia dell’arte presso il Liceo artistico statale di Monza, già Istituto Statale d’Arte dal 1985. Ha collaborato con la Prof. Anty Pansera come Cultore della materia, nei corsi di Teoria e Storia del Design del Politecnico di Milano dall’a.a. 2001- 2002, al 2005 -06. Si è interessato dei rapporti tra arte e scienza e della storia del design. Negli ultimi anni si è interessato dei fenomeni artistici sul territorio della Brianza pubblicando alcuni saggi, con particolare riferimento all’arte dell’800 e del 900.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi